Samosa vegetariane

La nostra ricreazione stamani profuma di India: tante samosa accompagnate da tre salse diverse, per riempirci il pancino visto che abbiamo tanti compiti da fare, tanto lavoro da sbrigare.

Le samosa, per chi non le conoscesse, sono degli spuntini indiani generalmente di forma triangolare (a volte anche semilunare o tetraedrico) di pasta di farina (maida), fritto o al forno, farciti con legumi, patate, carne, cipolla, formaggio e varie spezie. Le dimensioni e la consistenza del ripieno variano a seconda della cultura o del paese dove la samosa viene preparata, anche se generalmente si tratta appunto di un triangolo non più grande di dieci centimetri. La samosa è spesso accompagnata con chutney e una salsa alo yogurt bianco, a volte aromatizzata con foglie di menta.

Le samosa sono perfette come snack, come antipasto, ma anche a pranzo o a cena, basterà mangiarne più di una per sentirvi sazi e appagati.

Noi le abbiamo mangiate sia fritte sia cotte al forno e il guscio lo abbiamo fatto con la pasta fillo, ma se siete celiaci, potreste usare la pasta di riso dopo averla ammollata in acqua per 3 minuti.

Ingredienti (circa 12 samosa):

1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva

1 scalogno

1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato

300 g ceci cotti (Le Cotte)

1/2 cucchiaino di cumino in polvere

1/2 cucchiaino di garam masala

200 g spinaci cotti (Le Cotte)

sale e pepe q.b.

un rotolo di pasta fillo

olio per frittura

salse per accompagnare le samosa: yogurt bianco, mango chutney…

Per realizzare queste samosa ci vorranno pochi minuti:

In un padellino fate tostare il cumino e i garam masala. Mettete da parte le polveri tostate.

In una padella fate rosolare in un cucchiaio di olio lo scalogno tritato finemente, unite i ceci cotti e le spezie, schiacciate con il dorso di un cucchiaio i legumi, aggiungete gli spinaci tritati. Aggiustate di sale e pepe.

Prendete la pasta fillo (solitamente la trovate in fogli rettangolari), mettete due cucchiai di ripieno sulla base corta del rettangolo, avvolgete la pasta sul ripieno fino a ricavare dei triangoli. Spennellate con acqua i bordi così da sigillarli. Continuate così fino ad esaurimento degli ingredienti.

In una casseruola (circa 20 cm di diametro) dai bordi alti, mettete 1 litro di olio e portate a 178°C, e friggete le vostre samosa una alla volta, così la temperatura dell’olio rimarrà corretta per avere delle samosa belle croccanti e non unte. Altrimenti potreste cuocerle nel forno a 180°C : vi basterà disporle su una teglia rivestita di carta forno, spennelandole con un un po’ di olio extravergine di oliva, ci vorranno circa 8 minuti, comunque dovranno essere dorate da tutti i lati.

*ARTICOLO IN COLLABORAZIONE CON AZIENDA AGRICOLA LE COTTE DI PISTOIA.

ENGLISH VERSION

Our snack time this morning smells of India: many samosas accompanied by three different sauces, to fill our tummy since we have so many homework to do, a lot of work to do…it’s gonna be a long day!!!

Samosas, for those who do not know them, are Indian snacks generally of triangular shape (sometimes also semilunar or tetrahedric) of flour pasta (maida), fried or baked, stuffed with legumes, potatoes, meat, onion, cheese and various spices. The size and texture of the filling varies depending on the culture or country where the samosa is prepared, although it is generally a triangle no larger than ten centimeters. Samosa is often accompanied with chutney and an alo white yogurt sauce, sometimes flavored with mint leaves.

Samosas are perfect as snacks, as a starter, but also at lunch or dinner, you just need to eat more than one to feel satisfied and satisfied.

We ate both fried and baked and the shell we made with phyllo paste, but if you are celiac, you could use the rice paste after soaking it in water for 3 minutes.

Ingredients (about 12 samosas):

1 tbsp extra virgin olive oil

1 shallot

1 teaspoon grated fresh ginger

300 g cooked chickpeas (Le Cotte)

1/2 teaspoon cumin powder

1/2 teaspoon garam masala

200g cooked spinach (Le Cotte)

salt and pepper q.b.

a roll of phyllo paste

frying oil

sauces to accompany the samosas: white yogurt, mango chutney…

It will take a few minutes to make these samosas:

In a pan, toast the cumin and garam masala. Set aside the roasted powders.

In a frying pan sauté the finely chopped shallots in a tablespoon of oil, add the cooked chickpeas and spices, crush with the back of a spoon the legumes, add the chopped spinach. Season with salt and pepper.

Take the phyllo paste (usually found in rectangular sheets), put two tablespoons of filling on the short base of the rectangle, wrap the dough on the filling until triangles are obtained. Brush the edges with water to seal them. Continue like this until the ingredients are exhausted.

In a saucepan (about 20 cm in diameter) with high edges, put 1 litre of oil and bring to 178 degrees C, and fry your samosas one at a time, so the oil temperature will remain correct to have some nice crispy and unroamed samosas. Otherwise you could bake them in the oven at 180 degrees C : just arrange them on a baking tray lined with parchment paper, brushing them with a little extra virgin olive oil, it will take about 8 minutes, however they will have to be browned from all sides.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.