Pollo arrosto

Il pollo arrosto con patate: il classico piatto-forte della tradizione domenicale in famiglia… certo fa venire in mente le grandi abbuffate all’insegna dei grassi e delle calorie, ma vi garantisco che con qualche piccolo accorgimento, anche chi è attento alla linea potrà concedersi un succulento pollo arrosto, senza esser poi assalito dai sensi di colpa! Vi dico subito però che a questo scopo vi servirà un cuoci pollo verticale.cuocipollo

Amo questa ricetta per la sua semplicità e, anche se richiede complessivamente circa due ore per la cottura, non richiede un’attenzione costante, lasciandomi libera di occuparmi anche d’altro. E poi il pollo arrosto è un secondo che mette d’accordo tutti, grandi e piccini, soprattutto se accompagnato da tante patate. E’ buono e saporito. La carne di pollo è bianca, tendenzialmente magra ed è un cibo ipoallergenico. Personalmente, almeno finchè non avrò un pollaio tutto mio, preferisco rivolgermi al macellaio di fiducia che mi garantisce che gli animali siano allevati all’aperto, a terra e con mangimi biologici.

INGREDIENTI (4 persone):

1,5 kg pollo ruspante

800 g patate

4 spicchi d’aglio

3 rametti di rosmarino

2 rametti di salvia

olio d’oliva q.b.

sale e pepe q.b.

Mix di spezie:

un mazzetto di timo

1 bacca di ginepro

un mazzetto di salvia

5 rametti di rosmarino

3 foglie di alloro

origano q.b.

La prima cosa da fare è di togliere il pollo dal frigorifero e lasciarlo a temperatura ambiente per circa mezz’ora. Accendete il forno a 200°. Nel frattempo potreste preparare le patate ed il mix di spezie per arrosti (se volete evitare questo passaggio, compratene uno di qualità disponibile in commercio).

Mix spezie: lavate e asciugate molto bene le erbe aromatiche, cercando di eliminare l’acqua in eccesso. Disponete su un largo piatto in vetro adatto al microonde (anche quello in dotazione va benissimo) un foglio di carta assorbente; adagiatevi i rametti di rosmarino, distanziandoli, senza che si sovrappongano, quindi coprite con un altro foglio di carta assorbente. Inserite il piatto nel microonde ed essiccate il rosmarino per un minuto alla massima potenza: al termine, verificare che il rosmarino sia essiccato; se così non fosse, capovolgerlo e farlo essiccare ancora per 30 secondi alla massima potenza. Ripetete l’operazione anche per le altre erbe fresche, anche in più “infornate” se il piatto non è in grado di ospitarle tutte. Quando tutte le erbe fresche saranno essiccate, rimuovete i rametti (sarà semplice, se le erbe saranno ben essiccate) e trasferitele nel bicchiere di un tritatutto insieme agli ingredienti rimanenti, quindi tritate finemente, facendo eventualmente qualche pausa per non scaldare il composto.

Conservate il mix di spezie per arrosti in un vasetto di vetro chiuso ermeticamente per non disperderne l’aroma.

Patate: lavate bene e pelate le patate. Tagliatele a tocchetti e mettetele in una teglia rivestita di carta forno. Ungetele con l’olio, salatele ed aggiungete rosmarino e salvia. Mescolatele bene con le mani. Infornate e lasciate le patate dentro il forno fino a che non saranno dorate. Le ripasserete un attimo in forno dopo che avrete cotto il pollo.

Pollo: prendete un frullatore e tritate due spicchi d’aglio con il sale grosso (calcolate 10 g per chilo di carne) e 2 cucchiai di mix per spezie (la quantità, ovviamente, dipende dal vostro gusto). Cospargete con il trito il vostro pollo, esternamente e dentro la cavità. Legate le zampe con uno spago da cucina in modo che il pollo tenga la forma durante la cottura. Adesso mettetelo sul cuocipollo verticale (il posizionamento verticale del pollo vi permetterà la cottura con colaggio del grasso alla base, realizzando un pollo sgrassato e croccante intorno). Cuocete per 1 ora a 180° e poi 30 minuti a 220° (dipende dal peso del pollo, considerate un’ora per un chilo). Quando la pelle sarà bella dorata e croccante il vostro pollo sarà pronto per essere mangiato. Toglietelo dal forno, sfilatelo dal cuocipollo e ripassate le patate.

Servitelo in un bel vassoio contornato dalle patate…vi assicuro che farete un figurone. Il pollo si taglia facilmente seguendo le giunture usando l’apposito trinciante oppure un coltello a lama corta. Il taglio inizia dalle cosce che s’incidono prima all’attaccatura con la carcassa e poi tagliando la giuntura; quindi si fa lo stesso con le ali, si prosegue con il pollo girato sul dorso, s’incide lungo tutto l’osso centrale e si prelevano i due filetti del petto. Infine si divide la carcassa a metà prima in lunghezza e poi in larghezza. Questa operazione potete farla comodamente in cucina prima di servirlo.

Note:

Il cuocipollo verticale  vi consente anche di realizzare tutte le ricette in cui sia previsto di aromatizzare la carne, inserendo all’interno dell’accessorio liquidi come la birra, il vino bianco, rosso o altro.

Prima di mettere il pollo in cottura, vi consiglio di rivestire le pareti del vostro forno con dei fogli di alluminio… vi risparmierete la fatica di pulirlo dagli schizzi di grasso!

 

The roasted chicken with potatoes: the classic dish of a traditional sunday with the family… Of course it brings to mind the big binge of fat and calories, but I guarantee that with some little trick, even those who care to the line can indulge in a succulent roast chicken, without being attacked by the senses of guilt! I tell you right away however that for this purpose you will need a vertical chicken cooker.cuocipollo

I love this recipe for its simplicity and, even if it takes about two hours for cooking, does not require a constant attention, leaving me free to do something else.. And then the roast chicken is a second that agrees all, big and small, old and young, especially if accompanied by many potatoes. It’s good and tasty. The chicken meat is white, tends to lean and is a hypoallergenic food. Personally, at least until I have a chicken coop, I prefer to turn to the butcher of trust that guarantees me that the animal are bred outdoors, on the ground and with organic feed.

INGREDIENTS (4 people):

1.5 kg chicken breeder

800 g potatoes

4 cloves of garlic

3 sprigs of rosemary

2 slices of sage

olive oil to taste

Salt and Pepper to taste

Homemade spice mix:

a bunch of thyme

1 juniper berry

a bunch of sage

5 sprigs of rosemary

3 bay leaves

oregano to taste

The first thing to do is to remove the chicken from the fridge and leave it at room temperature for about half an hour. Turn the oven to 200 °C. Meanwhile, you could prepare the potatoes and the spices mix (if you want to avoid this step, buy one in commercial, available quality).

Mix spices: wash and dry the aromatic herbs very well, trying to remove excess water. On a large flat microwave dish (even the one supplied is fine) place a sheet of absorbent paper, place the rosemary sprigs, spacing them apart, without overlapping, then cover with another sheet of absorbent paper. Place the plate in the microwave and dry the rosemary for one minute at maximum power: at the end, check that the rosemary is dry; if not, turn it over and let it dry for 30 seconds at maximum power. Repeat the operation for other fresh herbs. When all the fresh herbs are dried, remove the sprigs (it will be simple if the herbs are well-dried) and transfer them into a food processor with the remaining ingredients, then chop finely, making any pause for not heating the mixture.

Keep the mix of roasted spices in a hermetically sealed glass jar to avoid dispersing the aroma.

Potatoes: Wash well and peel the potatoes. Cut them into jars and place them in a baking tray with baking paper. Chill them with oil, salt and add rosemary and sage and garlic. Mix well with your hands. Bake and leave the potatoes in the oven until they are golden. You will rip it for a moment in the oven after you have cooked the chicken.

Chicken: take a blender and chop two garlic cloves with large salt (calculate 10 g per kilo of meat) and 2 tablespoons of spice mix (the amount of course depends on your taste). Sprinkle  the whole chicken, externally and inside the cavity. Tie legs with a kitchen string so that the chicken takes shape during cooking.

Now place it on the vertical cooker (the vertical positioning of the chicken will allow fat-burning to the base, creating a chopped and crunchy chicken around). Cook for 1 hour at 180 ° and then 30 minutes at 220 ° (depends on the weight of the chicken, consider an hour for a kilo). When the skin is golden and crisp your chicken will be ready to be eaten. Take it out of the oven, take it out of the cooker and rip the potatoes.

Serve it in a nice tray surrounded by potatoes … The chicken easily cuts by following the joints using the special shredder or a short knife. The cut starts with the thighs that first coincide with the attachment with the carcass and then by cutting the joint; so it is the same with the wings, it goes on with the chicken turned on the back, runs along the entire central bone and takes the two chunks of the chest. Finally, the carcass is split in half before in length and then in width. This can be done comfortably in the kitchen before serving it.

Note:

The vertical cooker also allows you to make all the recipes for the meat to be flavored, including liquid, such as beer, white wine, red wine or other ingredients.

Before you put the chicken in the baking, I recommend that you cover the side of your oven with aluminum foil … you will be saving the fatigue of cleaning it from fat sketches!