Ravioli ripieni di rape e salsiccia

(Eng below)

Rape e salsicce sono un abbinamento classico della cucina Toscana, soprattutto in questa stagione. Oggi mi sono divertita a trasformare questo secondo piatto della tradizione in un appetitoso e saporito primo, direi da leccarsi i baffi! Per velocizzare il procedimento ho utilizzato le rape cotte di Le Cotte così da evitare di doverle lavare, pulire e lessare.

INGREDIENTI (per 24 ravioli):

Sfoglia all’uovo:

150 g farina integrale

100 g farina ’00’

125 g uova (circa 2 uova 1 tuorlo)

semola rimacinata per spolverizzare

Ripieno:

250 g rape Le Cotte

1 salsiccia toscana

150 g mollica di pane

latte q.b.

sale e pepe q.b.

1 spicchio d’aglio

parmigiano q.b.

olio extra vergine d’oliva q.b.

Iniziamo dalla preparazione della sfoglia. Prendete la farina (potete lasciarne circa 50 g da parte per aggiungerla al bisogno) e versatela in una ciotola con le uova sbattute (se avete l’impastatrice mettete entrambi gli ingredienti nella macchina e con il gancio a ‘foglia’ impastate). Impastate bene gli ingredienti con le mani per creare un composto omogeneo. Se l’impasto dovesse risultare poco elastico aggiungete dell’acqua tiepida per rendere così la pasta più morbida per poter essere tirata con il mattarello o con la macchina tira sfoglia. Se al contrario risultasse appiccicoso, potete aggiungere la farina tenuta da parte, man a mano. Trasferite l’impasto su un piano di lavoro e lavoratelo energicamente, quando avrete ottenuto un impasto liscio e omogeneo, formate una palla e avvolgetela con la pellicola alimentare trasparente: lasciate riposare per 30 minuti al riparo dalla luce e da correnti d’aria che potrebbero seccarla.

Mentre la pasta riposa dedicatevi al ripieno: bagnate con il latte la mollica di pane. In una padella mettete uno spicchio d’aglio schiacciato con un cucchiaio d’olio d’oliva, le rape cotte e la salsiccia tagliata a pezzetti, aggiungete un pizzico di sale. Lasciate insaporire per pochi minuti. Eliminate l’aglio e trasferite tutto, insieme alla mollica di pane ben strizzata, nel frullatore in modo da ottenere un composto omogeneo. Mettete il composto in una sac-à-poche (potreste anche usare un cucchiaino per mettere il ripieno sulla sfoglia) e tenetelo da parte. Prendete la pasta, dividetela in due panetti. Uno lasciatelo avvolto nella pellicola perchè non si secchi mentre, dopo averlo infarinato leggermente con semola rimacinata (che non si assorbirà all’impasto), tirate l’altro con la macchina tira sfoglia passandola tra i rulli dallo spessore più largo al penultimo più stretto: dovrete ottenere una sfoglia rettangolare spessa circa 1 mm. Ripetete l’operazione con l’altro panetto. Stendete i due rettangoli di sfoglia su un piano di lavoro leggermente infarinato di farina di semola e create dei piccoli mucchietti di ripieno con la sac-à-poche o col cucchiaino. Disponeteli a circa 3 cm di distanza gli uni dagli altri, spennellate i bordi con dell’acqua in modo tale che, quando stenderete la seconda sfoglia sopra, questa rimarrà più facilmente attaccata. Abbiate cura di far fuoriuscire l’aria tra un raviolo e l’altro, pressando intorno al ripieno con le dita, in modo tale da evitare che in cottura si aprano facendo fuoriuscire il ripieno. Quando adagiate la seconda sfoglia fate combaciare i bordi con la prima. Poi con una rotella tagliapasta dentellata ricavate i ravioli delle dimensioni 4×4 cm: otterrete circa 24 ravioli che disporrete su un vassoio leggermente infarinato con semola rimacinata. I vostri ravioli ripieni di rape e salsiccia sono ora pronti! Potrete poi cuocerli in acqua bollente e condirli a piacimento, ad esempio con burro e salvia oppure olio extra vergine d’oliva, salvia e parmigiano.

Note: ricetta in collaborazione con Azienda Agricola Le Cotte

Turnips and sausages are a classic combination of Tuscan cuisine, especially this season. Today I enjoyed turning this second dish of tradition into an appetizing and tasty pasta, fit for a king! To speed up the procedure I used the cooked turnips by Le Cotte  so as to avoid having to wash, clean and boil.

INGREDIENTS (for 24 ravioli):

Pasta:

150 g wholemeal flour

100 g flour ‘ 00 ‘

125 g eggs (about 2 eggs 1 yolk)

regrinded semolina for sprinkle

Filling:

250 g turnips Le Cotte

1 Tuscan Sausage

150 g breadcrumbs

Milk to taste

Salt and pepper to taste

1 clove of garlic

Parmesan to taste

Extra virgin olive oil to taste

Let’s start with the preparation of the dough. Take the flour (you can leave about 50 g aside to add it to the need) and pour in a bowl with the eggs beaten (if you have the Kneader put both ingredients in the machine and with the hook ‘leaf’ kneaded). Knead the ingredients well with your hands to create a homogeneous mixture. If the dough is not elastic, add lukewarm water to make the pasta softer so that it can be pulled with the rolling pin or the machine pulls through. If on the contrary it is sticky, you can add the flour held aside, man by hand. Transfer the dough on a worktop and work it vigorously, when you have obtained a smooth and homogeneous dough, form a ball and wrap with the transparent food film: let stand for 30 minutes away from light and draughts That could dry it. While the dough rests devote yourselves to the filling: pour the breadcrumbs with the milk. In a frying pan put a clove of garlic crushed with a tablespoon of olive oil, the cooked turnips and the sausage cut into pieces, add a pinch of salt. Leave to taste for a few minutes. Remove the garlic and transfer everything, along with the crumb of well squeezed bread, into the blender in order to obtain a homogeneous mixture. Put the mixture in a sac-a-poche (you could also use a teaspoon to put the stuffing on the dough) and keep it aside. Take the dough, divide in two. One leave it wrapped in the film because it does not dry while, after having floured slightly with regrinded semolina (which will not absorb the dough), pull the other with the machine pulls the dough through the rollers from the widest thickness to the penultimate: you’ll have to get a thick rectangular sheet about 1 mm. Repeat the operation with the other dough. Roll out the two rectangles of dough on a slightly floured worktop of semolina flour and create small piles of filling with the sac-a-poche or with the teaspoon. Arrange about 3 cm away from each other, brush the edges with water in such a way that, when you roll the second pastry over, this will remain more easily attacked. Take care to allow the air to escape between a ravioli and the other, pressing around the stuffing with your fingers, so as to prevent the filling from being opened in the baking. When you lay the second sheet, match the edges with the first one. Then with a serrated cutter wheel, make the ravioli of the size 4×4 cm: you will get about 24 ravioli that you will have on a slightly floured tray with regrinded semolina. Your ravioli stuffed with turnips and sausage are now ready! You can then cook them in boiling water and season them at will, for example with butter and sage or extra virgin olive oil, sage and parmesan.

Note: recipe in collaboration with Azienda Agricola Le Cotte

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. elisabettapend ha detto:

    oh mamma che bontà!!!! e una foto stupenda come sempre che rende tutto meraviglioso ❤

    1. Grazie Elisabetta❤

    2. lemongrassandoliveoil ha detto:

      😋😋😋😊😊😊 tesorino grazie. Che si dice a Firenze?!