Cantucci e Vin Santo destrutturati

Cantucci e Vin Santo sono un classico fine pasto toscano… Si può ricreare questo abbinamento, inconfondibile nel gusto, anche in un dessert un po’ più elaborato. Come?!? L’idea mi è venuta quando il mio amico Giacomo Desideri mi ha fatto assaggiare il suo Cantumatto , un cantuccio di Prato trasformato in un cestino croccante, che ho trovato ideale per contenere un dolce al cucchiaio diverso e sfizioso. Siete curiosi?

Ecco la ricetta per i vostri ” cantucci e vin santo “…

INGREDIENTI (8 porzioni):

8 Cantumatti Desideri

500 g panna

100 g zucchero

100 ml latte

10 g gelatina

1 stecca di vaniglia

250 g Vin Santo

2 cucchiai di zucchero di canna

1 cucchiaio di amido di mais

In una ciotola d’acqua fredda lasciate ammorbidire la gelatina. Versate il latte in un pentolino, scaldatelo a calore basso, senza portarlo a bollore. Ritiratelo dal fuoco ed immergetevi i fogli di gelatina scolati e strizzati.

In una casseruola versate la panna, aggiungete lo zucchero e la stecca di vaniglia, ponete sul fuoco e, a fiamma bassa, sempre mescolando, portate a bollore. Ritirate immediatamente e versatevi il latte dove avete sciolto la gelatina, mescolate bene. Bagnate con acqua ghiaccia gli stampini di 6 cm di diametro, alti 4 cm, scolateli e riempiteli con il composto. Tenete a lungo in frigorifero, almeno 4 ore, così che la panna cotta si rassodi.

Prima di servire, preparate la salsa al Vin Santo: fate bollire dolcemente il Vin Santo per 5 minuti con 2 cucchiai di zucchero di canna. Sciogliete l’amido di mais con un cucchiaio d’acqua, unitelo al vino sul fuoco, mescolate e, dopo un minuto, spegnete. Tritate grossolanamente con il coltello alcune mandorle. Togliete i dolci dagli stampi, metteteli nei Cantumatti. Prima di servire guarnite con qualche mandorla tritata e la salsa.

cantucci e vin santo
Cantumatti Panna cotta e salsa al Vin santo

Cantucci and Vin Santo are a classic tuscan dessert (see otherrecipes for tuscan treats…) You can recreate this combination, unmistakable in taste, even in a dessert a little more elaborate. How?!? The idea came to me when my friend Giacomo Desideri made me taste his Cantumatto, a Cantuccio di Prato turned into a crisp basket, which I found ideal to contain a milk pudding different and tasty. Are you curious?

Here is the recipe.

Ingredients (8 portions):

8 Cantumatti

500 g cream

100 g sugar

100 ml milk

10 g jelly

1 vanilla stick

250 g Vin Santo

2 tablespoons sugar cane

1 tablespoon of corn starch

In a bowl of cold water let the gelatin soften. Pour the milk into a saucepan, heat it to low heat, without bringing it to a boil. Withdraw it from the heat and immerse the drained and wrung out gelatin sheets.

In a saucepan pour the cream, add the sugar and the vanilla stick, put on the fire and, with low heat, always stirring, bring to the boil. Retire immediately and pour in the milk where you have melted the gelatin, mix well. Wet with cold water the moulds (6 cm X 4 cm), drain and pour the mixture in them. Keep for a long time in the refrigerator, at least 4 hours.

Before serving, prepare the sauce with Vin Santo: simmer the Vin Santo for 5 minutes with 2 tablespoons of brown sugar. Dissolve the cornstarch with a tablespoon of water, mix with the wine on the heat, stir and, after one minute, turn off. Chop some almonds roughly with the knife. Remove the sweets from the molds, put them in the Cantumatti. Before serving garnish with some chopped almonds and the sauce.